AlgOss
Rigenerare l'osso in modo naturale

Innesti ossei derivati da alghe rosse

All‘inizio degli anni ‚80, il professor Dr. Rolf Ewers e il suo gruppo a Kiel, in Germania, hanno avviato un progetto per creare un‘alternativa naturale porosa, biologica, ma non animale, per l‘innesto osseo. Hanno, così, messo insieme le alghe rosse marine, che formano uno scheletro di ossido di calcio microporoso interconnesso unico per stabilizzare la struttura della pianta (pareti cellulari) simile alla dentina e all‘osso umani. Questa è stata la nascita degli innesti ossei di fosfato di calcio inorganici derivati da alghe (ficogeni), interconnessi e microporosi.

All’inizio, il granulato di idrossiapatite pura venne sviluppato a partire dalle alghe rosse. Questa prima idrossiapatite di origine vegetale (HA, AlgOss 100) si è dimostrata essere un biomateriale osteoconduttivo, quasi completamente riassorbibile, sicuro ed efficace nell‘uso clinico fin dal 1989; inizialmente è stata venduta da Friedrichsfeld GmbH con il marchio Algipore.

L‘innesto osseo bifasico AlgOss 20-80 è l‘ulteriore sviluppo dell‘HA pura ficogena per accelerare il riassorbimento di questo materiale naturale. È un composto costituito dal 20% di idrossiapatite e dall‘80% di ß-tricalcio fosfato.

Grazie all’origine naturale, la composizione chimica dei prodotti biologici AlgOss è molto simile alla parte minerale dell‘osso umano.

Essi realizzano una struttura/matrice guida altamente porosa, che fa da impalcatura (scaffold), che viene gradualmente degradata e sostituita da osso vitale di nuova formazione.

A prima vista:
Menu