myplant bio
La ceramica non è sempre bianca

Con myplant bio, myplant combina le proprietà rispettose dei tessuti di un impianto in zirconia con i vantaggi tecnici di un impianto in titanio.

In questo processo, l’abutment in titanio e l’impianto sono racchiusi in uno strato ceramico resistente e biocompatibile.

I vantaggi delle superfici implantari in zirconia, con la loro eccezionale compatibilità tissutale e bio-compatibilità, sono noti da molti anni e comprovati da numerosi studi. Mediante un complesso vuoto spinto multifase, seguito da un processo di evaporazione, viene applicato uno strato di zirconia resistente all’abrasione (Cerid®) sull’impianto e uno strato di ceramica-niobio (Niob) sulla sezione dell’abutment.

In questo processo di bioingegneria, ulteriormente sviluppato specificamente per gli impianti dentali myplant bio, gli atomi sono caricati ad alta energia e poi penetrano in profondità nella superficie in titanio, formando così il composto titanio/ceramica resistente all’abrasione e al taglio.

Lo strato in biossido di zirconio resistente al taglio, che si forma, ha uno spessore di circa 4-7 micro-metri. Una delle caratteristiche speciali dello strato ceramico ad alta resistenza Cerid® e Niob è l’elevata biocompatibilità, con un indice pari a 1.

È noto che la mucosite infiammatoria spesso evolve in perimplantite, con conseguente perdita dell’impianto. Sia Cerid® sia Niob mostrano la più alta stabilità chimica tra tutti i materiali usati nelle applicazioni mediche. In questo modo si esclude quasi completamente una corrosione del titanio con distruzione della superficie di protezione passivata del titanio, che può avvenire nell’ambiente acido delle alterazioni gengivali infiammatorie.

Tutte le caratteristiche a colpo d'occhio:
Menu